Il burattinaio più bello

Sono troppo fortunata. Davvero. Da quando sono venuta a vivere a Gerusalemme, incontro solo gente bella. E la cosa più importante è che sono persone che non avrei mai sognato di incontrare in carne ed ossa!

Oggi sto parlando di Gary Friedman, un incredibile uomo sudafricano che ha una relazione molto speciale con le marionette. Non ricordo com’ero entrata in contatto con il sito web di Gary qualche anno fa. So solo che da quando l’ho conosciuto, lo visito regolarmente, affascinata sia dal passato di Gary che dalle sue attività attuali. Quando ero ancora a Lima l’avevo persino contattato per intervistarlo per Expatclic. Avevamo parlato brevemente su Skype, e dato che entrambi eravamo molto occupati, avevo rimandato l’intervista, e poi i fatti della vita han fatto il resto. Gary è rimasto un contatto su Skype ma non sono mai riuscita a portarlo su Expatclic.

Però non mi ero dimenticata di lui, e da qualche parte conservavo sempre l’idea di intervistarlo prima o poi. Due settimane fa, al mio rientro a casa, ho acceso il computer, e Skype. Il nome di Gary era verde, e il commento al suo fianco diceva “In tournée in Israele” – benedetto sia Skype!!! L’ho chiamato immediatamente, solo per scoprire che Gary era effettivamente in visita alla sua famiglia in Israele, ed era contento di incontrarmi!!!

E questo è ciò che è successo oggi. Sono andata alla Stazione Centrale dei bus per incontrarlo – e stranamente non mi sono persa. Ma se trovare la stazione non si è rivelato un problema in sè, trovare Gary è stato un altro paio di maniche. L’ho chiamato al cellulare, e la nostra conversazione avrebbe dovuto essere registrata e pubblicata per il pubblico ludibrio. E’ stata più o meno così:

Sono alla stazione dei bus
Anch’io!
Ma dove?
Sto camminando lungo la strada e sono di fronte a un negozio con un’insegna blu e arancione che dice qualcosa tipo…
Ma io non capisco l’ebraico!
Lasciam perdere, dove sei tu?
Sono nel punto in cui i bus entrano in stazione
Beh, anch’io
Ma non ti vedo!
Ok, ho cominciato a camminare, sto andando in sù, verso la fine della via
Cosa vedi?
Un sacco di negozi e un grande edificio con i vetri blu
Edificio con i vetri blu, edificio con i vetri blu…
Sono su Jaffa !!!
Ah ok!!! Allora sei all’entrata principale. Non muoverti. Ti raggiungo.
Sorprendentemente, l’ho fatto. Ma nella folla colorata di gente, nessun segno di Gary. Richiamalo.
Gary, son su Jaffa, dove sei?
Sono all’entrata, al punto di controllo
Anch’io
Ma non ti vedo
Neanch’io
Ok, riproviamo. Dimmi cosa vedi intorno a te.
Non muoverti, cammino io.
Gary FriedmanEd è stato esattamente in quel momento che l’ho visto, un bell’uomo dagli occhi blu con un cappellino da baseball, che parlava al telefono…eccoci lì, due estranei completamente persi a 10 metri di distanza, a parlarsi al telefono tentando di trovare un aggancio nel casino, i controlli, le entrate, i bus, la gente e tutto il resto.
Siamo andati al Mahane Yehuda, un grande mercato a Gerusalemme Ovest, e ci siamo seduti a chiacchierare. Gary è un uomo spontaneo, comunicativo, divertente e onesto, un padre orgoglioso e naturalmente, uno splendido burattinaio. Quando abbiamo finito le nostre bibite, abbiamo passeggiato nel mercato, facendo qualche acquisto, chiacchierando, ridendo, scherzando. Mi sono sentita a mio agio, come se conoscessi Gary da anni.

Sono così felice di sapere che una parte della sua famiglia vive qui, e che quindi tornerà a trovarli. Per il momento, aspettate la sua intervista su Expatclic 🙂

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...