Tofu

Ho visitato recentemente una fabbrica di tofu a Jakarta. Che posto!

Ho guardato e riguardato le foto e i video che ho fatto durante una visita a una fabbrica di tofu alla periferia di Jakarta. All’inizio volevo solo condividere con voi il processo per fare il tofu, di cui ero assolutamente ignorante prima di atterrare in questa parte del mondo e diventare fanatica del prodotto. Però quello che ho visto è talmente diverso da quanto mi immaginavo, che non posso proprio limitarmi a raccontarvi che per fare il tofu bisogna macinare i grani di soia, poi bollirli due volte e mescolare finchè si ottiene un composto pastoso, che viene gettato sul tavolo per farne palle gelatinose che vengono poi pressate in quadrati avvolti in plastica e mandati ai ristoranti e ai supermarket. Il punto è che per per macinare i semi di soia usano questo:

E per far bollire il latte che ottengono, usano un forno a legna (la foto non è il massimo, ma dovrebbe darvi un’idea):

C’è fumo dappertutto, e se si sopravvive al calore, si muore per intossicazione. I lavoratori però non sembrano molto colpiti dalla cosa. Fanno a turno a spostare il tubo del latte in un secchio vuoto:

 

Milk pipe

a mescolarlo:

 

e a lavorare intorno al tavolo:

Cominciano alle cinque del mattino e vanno avanti fino alle sei del pomeriggio. “Naturalmente possono fare una pausa quando son stanchi“, assicura il manager. Mi sono chiesta quante pause siano necessarie per arrivare alla fine della giornata. Pensavo con orrore a come devono ridursi i piedi in quegli stivali di plastica, dopo che si sta in piedi per ore, e le mani, come sono alla fine della giornata, dopo aver toccato tutto il giorno il tofu scivoloso senza guanti. Ma soprattutto, mi sono chiesta com’è la loro vita, dovendosi alzare prestissimo per raggiungere il posto di lavoro, e arrivando a casa tardi ed esausti, giusto in tempo per andare a dormire e ricominciare tutto il giorno dopo.

Sono felice di aver capito da dove viene il tofu, ma faccio sempre più fatica a mettere insieme tutti i pezzi di questo pazzo posto: in che punto del puzzle devo piazzare la fabbrica di tofu?

 

 

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Giovanna (Gio) ha detto:

    ti ringrazio di questo fantastico reportage! non mangero’ mai piu’ tofu in tutta la mia vita 😀 >.<

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...