More time to read

Leggi in italiano

I admit I am becoming a bit paranoid. I am obsessed by books – I want to read more and more of them, my wish list grows thicker everyday, everywhere I see new titles I am attracted to, and I am always under the impression not to read enough to calm my thirst. I have loads of books to read: I participate in our fantastic Italian book club here in Jakarta (we meet once a month), I am part of the literary study group on Indonesian literature (we meet once a month), I have long lists of books to read for my work (intercultural studies and coaching), and then I have the books I want to read just for my pleasure and curiosity, and they are a lot, too.

I consider myself lucky because I don’t have to clean my house or cook my meals – someone else does that for me, and this frees a lot of time that I can use to work, enjoy life and reading. Since when my children left the nest, I feel I have even more time to concentrate on myself, hence to be able to read more. With all this, I still felt the need to optimize my time the best I could so as to be sure not to waste any minute for reading.

First golden rule: never, ever, absolutely go out without dscn5128a book in your bag. You really never know when you’ll get caught up in something unforeseen, and will have to wait long moments. The worst nightmare for me is to find myself at the doctor’s cabinet with four people before me, and no book in hand. I never forget a book.

I read:

  • in the car. Whether I am the one who is driving (in which case I read at traffic lights, believe me, in Jakarta it is possible), or I am on a taxi, I always keep the book in my hands and read it as soon as we stop;
  • in the toilet. No need to go into details here;
  • whenever I need to wait (doctor, post office, driving license office, waiting for someone to reach me somewhere);
  • on Sunday mornings when I wake up. I have made it an habit to grab my book before standing up on Sundays;
  • at lunch. I often eat alone, so I read while I eat;
  • after a working day. There is nothing that relaxes me more than shutting down the computer after a long day of work and lay down on the sofa with my book. Half an hour before dinner works wonders;
  • before falling asleep. I am not a big fan of TV, never been. So I like to go to bed early with a book, and read at least one hour, but possibly more. It depends on how tired I am. But even when my eyes are about to close, I force myself to read a bit more. I get up, go and drink a glass of water, or to the toilet, and when I go back to bed, I gain another 15 minutes to read;
  • on trains, airplanes, airports, tube stations, tube trains, whenever I am moving from one place to the other;
  • on holidays, always.

I believe I have exploited all of my options, but in case you have any idea, send it along!

*******

Ammetto che sto diventando un filo paranoica. Più passa il tempo, più sono ossessionata dai libri –  ne voglio leggere sempre di più, la mia lista di titoli cresce ogni giorno, vedo ovunque libri che mi attirano, e ho la costante impressione di non leggere abbastanza per calmare questa sete. Ho una marea di libri da leggere: partecipo al fantastico book club italiano qui a Jakarta (ci incontriamo una volta al mese), sono parte di un gruppo di letteratura indonesiana (ci incontriamo una volta al mese), ho una lunga lista di libri da leggere per il mio lavoro (studi interculturali e coaching), e poi ci sono i libri che voglio leggere io per puro piacere mio.

Mi considero fortunata perchè non devo pulire io la casa o cucinarmi i pasti – c’è qualcuno che lo fa per me, e questo mi libera un sacco di tempo che posso usare per lavorare, godermi la vita e leggere. Da quando i miei figli sono usciti di casa, ho ancora più tempo per concentrarmi su me stessa, incluso il leggere di più. Ma ho comunque dovuto ottimizzare al massimo le mie giornate, per essere sicura di non sprecare neanche un minuto che posso usare per leggere.

Prima regola d’oro: mai, assolutamente mai uscire di casa senza un libro in borsa. Non si può davvero mai sapere quando si resterà inguaiate in un imprevisto, e ci sarà da aspettare a lungo. Il mio incubo peggiore è di trovarmi in uno studio medico con quattro persone davanti e nessun libro tra le mani. Non mi dimentico mai un libro quando esco.

Leggo:

  • istarting-a-new-bookn macchina. Sia che sia io quella che guida (nel qual caso leggo ai semafori, credetemi se vi dico che a Jakarta si può), o che sia su un taxi, ho sempre un libro in mano e leggo appena ci si ferma;
  • in bagno (non c’è bisogno di entrare in dettagli);
  • ogni volta che devo aspettare (dal dottore, in posta, all’ufficio patenti, quando aspetto qualcuno da qualche parte);
  • la domenica mattina quando mi sveglio. Ormai è diventata un’abitudine: invece di alzarmi subito dal letto, la domenica afferro il libro;
  • a pranzo. Mangio spesso sola, quindi leggo;
  • dopo una giornata di lavoro. Non c’è niente che mi rilassi di più che chiudere il computer dopo un lungo giorno di lavoro e allungarmi sul divano con il mio libro. Una mezz’oretta prima di cena è fantastico;
  • prima di addormentarmi. Non mi piace la TV, non mi ha mai entusiasmata. Quindi vado a letto presto con un libro, e leggo almeno un’ora, magari anche di più. Dipende da quanto son stanca. Ma anche quando mi si chiudono gli occhi, mi forzo a leggere ancora un po’. Mi alzo, bevo un bicchier d’acqua, o vado in bagno, e quando torno a letto, leggo altri quindici minuti;
  • su treni, aerei, negli aeroporti, alle stazioni ferroviarie, di metrò, ogni volta che mi sposto da una parte all’altra;
  • in vacanza, sempre.

Penso di essermi organizzata in modo da sfruttare ogni secondo per la lettura, ma se avete altre idee…mandatemele!!!

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. Eleonora Gambon ha detto:

    Invece io sto diminuendo le mie letture da un paio d’anni a questa parte, non per i figli piccoli (cioè anche, in aereo o in macchina sarebbe perfetto, ma in questo momento impossibile!), ma perché arrivata in Francia mi sono comprata lo smartphone per avere whatsapp e rimanere in contatto con la mia famiglia. Un dramma, così quando ho cinque minuti, invece di leggere, guardo internet: le notizie, whatsapp, instagram…
    Un po’ è anche dovuto al fatto che non amo leggere solo cinque minuti, mi da ai nervi lasciare a metà un capitolo, però mi sono accorta che anche quando avrei tempo, alla fine mi attacco a internet, organizzo vacanze, prendo idee e un po’ lascio vagare la mente al fancazzismo totale.
    Devo assolutamente ritornare in carreggiata!

    1. claudialandini ha detto:

      Eleonora, torna subito in carreggiata, ti prego! Sicuramente è il fatto che i bimbi comunque assorbono un sacco di tempo, e Internet anche. Ma leggere libri è troppo importante. Stabilisci un momento al giorno, quando sai che puoi, metti via tablets e telefoni, e attaccati alla pagina!

  2. Paola ha detto:

    I like reading in the bath!

    1. claudialandini ha detto:

      I have not taken a bath in ages…I mean! I take showers :-))))))))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...