L’amicizia non ha età

Questo post è dedicato alla mia amica Giulia, che lascia l’Indonesia oggi.

Avevo cominciato questo post vari mesi fa. Era stato ispirato da Giulia, una cara amica che ho incontrato qui a Jakarta. Quello su cui volevo riflettere era il sentimento che ho provato un giorno in cui, dopo una lunga pausa estiva in Italia, la stavo aspettando per pranzo a casa mia, ed ero eccitata come una bambina. Non ci eravamo viste per tanto, e avevamo un sacco di cose da dirci. Mi sentivo felicissima all’idea che di lì a poco si sarebbe seduta sul mio divano, e avremmo cominciato una delle nostre sessioni di chiacchiere, condivisione, risate e amore.

Non ho mai finito quel post perchè pensavo che sarebbe risultato troppo intimo, o forse un po’ banale, ma oggi ho cambiato idea. Ho cambiato idea perchè Giulia lascia l’Indonesia questa notte, e so che lascerà un grande vuoto dietro di sè. Naturalmente la rivedrò, sicuramente in Italia e speriamo anche in altri posti, ma non sarà più parte della mia quotidianità a Jakarta.

friendsQuindi una volta di più mi ritrovo a riflettere sul potere dell’amicizia, e su quanto sia importante avere una vera amica quando si vive all’estero. Mi ricordo che una sera, qui a Jakarta, tornavamo da un cocktail o qualcosa del genere, e io dissi a mio marito che ero sicura che da qualche parte si nascondeva un’amica per me, e che trovarla era solo una questione di tempo.

In questo senso le cose si sono rivelate un po’ più complicate a Jakarta che in altri posti in cui ho vissuto prima. So che sarà molto difficile ritrovare l’immediatezza e la solidarietà che provavo con le mie amiche di Gerusalemme. Ma anche ricreare l’atmosfera femminile in cui mi sentivo immersa a Lima o a Tegus si è rivelato difficile in questa città tentacolare, che scoraggia le relazioni.

Ho scoperto Giulia poco a poco, e la nostra amicizia è cresciuta a un ritmo calmo. Non abbiamo fatto centinaia di cose insieme, ma ci piaceva pranzare insieme ogni tanto, chiacchierare e metterci al corrente a vicenda dei nostri piccoli eventi di vita. Parlavamo di libri, di persone, di Jakarta, dell’Italia, della vita. Mi sono sempre sentita stimolata dalla sua intelligenza e dal suo modo colorito di esprimersi. Abbiamo riso un sacco insieme, e per me non c’è nulla come condividere una sana risata per costruire rapporti profondi.

Questa notte Giulia parte e anche se so che naturalmente questa non è la fine della nostra amicizia, devo elaborare il fatto che da domani mattina non potrò più mandarle un whatsapp per chiederle di passare da me, e questo non mi piace per niente. Sono ovviamente grata per il fatto che abbia incrociato il mio cammino, e che una volta di più, attraverso lei, io abbia confermato che vivere la mia vita secondo i miei valori più profondi, amicizia e condivisione, è il modo migliore per renderla bella e intensa. E so che se questa sera si chiude un capitolo, se ne apre un altro, in cui saremo vicine a distanza, e sentiremo quella fortissima eccitazione quando ci rivedremo da qualche parte. Ma oggi è un altro addio, che mi fa rivivere tutti gli addii che han marcato la mia vita, e come sapete, io odio gli addii.

Buon vento Giulia, sei nel mio cuore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...