La demolizione di case a Gerusalemme

La demolizione di case a Gerusalemme è ormai pratica comune e quotidiana. Nel maggio del 2013 metà della casa di alcuni vicini nella splendida zona in cui vivevo a Gerusalemme, è stata demolita dal governo israeliano. Un’esperienza terrificante che ha marcato un punto di svolta con la realtà del posto. Lo racconto solo ora sostanzialmente…

Gaza

Ancora pensieri, e tanta rabbia, su quello che sta succendo a Gaza in questi giorni. Il muro di un’amica a Gerusalemme oggi mostrava un appello preoccupato: “sirene…tutti ok?”. L’ultima volta che l’aveva fatto, ero anch’io sulla lista dei destinatari del messaggio, perchè vivevo ancora là. Oggi seguo gli eventi dall’Italia, ma la mia angoscia e…

Amaro ritorno

Sono appena tornata in Italia dopo aver lasciato Gerusalemme per sempre, e non avrei potuto immaginare ritorno più amaro. Lasciare un paese dove si ha vissuto per un numero d’anni, e che ha fatto da sfondo alla propria routine quotidiana, a gioie e dolori per così tanto tempo, è sempre un momento carico di emozioni….

Claudia da Gerusalemme

Di nazionalità, appartenenza, identità e origini. Come molti di voi sanno, l’anno scorso ho cominciato il mio training per diventare coach cross-culturale con l’ICA (International Coach Academy), e mi sto godendo l’esperienza a fondo. Di tutta la palette di strumenti disponibili nell’accademia, le teleclassi sono quelle che più mi appassionano: mi mettono in contatto con…

Il burattinaio più bello

Sono troppo fortunata. Davvero. Da quando sono venuta a vivere a Gerusalemme, incontro solo gente bella. E la cosa più importante è che sono persone che non avrei mai sognato di incontrare in carne ed ossa! Oggi sto parlando di Gary Friedman, un incredibile uomo sudafricano che ha una relazione molto speciale con le marionette….

C’ero prima io

Parcheggiare a Gerusalemme è un incubo. E coinvolge molto più che quattro ruote e una carrozzeria. Lasciatemi sfogare. Por favor. Chi mi conosce sa che sono una persona assai tollerante e soprattutto comprensiva. Ma questi comportamenti vanno davvero al di là di ogni mia possibile comprensione umana. E culturale, anche. Di cosa parlo? Ma dell’incubo…